venerdì 18 dicembre 2009

Palio (I)

Esco dall'ufficio e mi avvio verso il parcheggio; noto piu' avanti Balzarotti, cazzo lo sapevo! a quest'ora mi capita spesso di incrociarlo. Lo supero mentre sta entrando in macchina, ci ignoriamo cortesemente come al solito, ma sappiamo cosa ci aspetta. Salgo sulla mia mentre lui sta uscendo dal parcheggio. Il semaforo e' rosso per cui riesco a non perderlo. Al verde lui scatta decisamente verso la corsia di sinistra, mentre io mi tengo sulla destra. La sua e' piu' veloce ma deve rientrare su quella centrale ogni volta che incappa nella fila di quelli che svoltano a sinistra, mentre io rischio ogni tanto di rimanere bloccato dietro gli autobus che si arrestano alla fermata. Al terzo semaforo lui riesce a passare con il verde e giallo, io no. Immagino l'angolo sinistro della sua bocca leggermente sollevato mentre nello specchietto mi vede fermo al semaforo, ma io sono tranquillo, so che il tratto e' ancora lungo e che con ogni probabilita' lo ritrovero' a quello successivo che ha tempi piu' lunghi e in questa direzione non c'e' l'onda verde dei semafori. (..continua)

9 commenti:

  1. eheheheheheh.. vorrei poter essere una mosca.. mmm.. anzi no.. sullo start finirei certamente con lo spiaccicarmi contro il lunotto posteriore.. (ho un certo culo e niente riflessi).. :).. matti!.. m.

    RispondiElimina
  2. Io dico che la differenza si vede in allungo non nello scatto. Aspetto.

    RispondiElimina
  3. straw: e non hai ancora visto niente..

    RispondiElimina