venerdì 4 dicembre 2009

Le avventure dell'uomo pirla

L'uomo pirla non si sentiva affatto tale ma sapeva con certezza di esserlo; infatti se pensava a com'era 5 anni prima vedeva chiaramente quanto fosse pirla a quel tempo e questo continuava ad essere vero andando a piacimento a ritroso nel tempo, per cui se pensava a sè stesso a 18 anni vedeva quanto fosse superpirla a quell'epoca. Di conseguenza non poteva che pensare, ecco, io tra 5 anni pensando al me' stesso di adesso penserò che ero un pirla, quindi sono pirla anche adesso anche se non me ne rendo conto. Nel fare questo ragionamento si sentiva un po' pirla, il che rafforzava la sua convinzione. Gli era venuto un dubbio pensando che quanto più andava a ritroso tanto piu' il grado di "pirlitudine" era elevato, per cui aveva ipotizzato che con l'avanzare degli anni, con un recupero prodigioso, avrebbe raggiunto un'età alla quale se si fosse visto a distanza di anni non si sarebbe trovato tanto diverso e quindi non troppo pirla, e cio' effettivamente accadde ma durò' poco, scavallata una certa soglia anagrafica il fenomeno riprese fiato e si sentì pirla per aver creduto di poterlo arrestare.

14 commenti:

  1. non sentirti solo.
    credo di soffrire dei tuoi stessi sintomi.
    non pirlerai in solitudine.

    dai ammettilo! un po’ ti ho rallegrato.

    RispondiElimina
  2. ma io mi domando e dico, come ti puo' essere mai venuto in mente che stessi parlando di me?! quindi mi reputi un pirla anche tu, visto che mi hai riconosciuto? marrana! :)

    RispondiElimina
  3. non è colpa mia.
    dovresti saperlo!
    noi pirloni abbiamo il terzo occhio ormai bello che sfondato, riusciamo a vedere cose che gli altri nemmeno immaginano..
    :)

    RispondiElimina
  4. Eheh hai ragione!
    Dovrei spegnere ed uscire...
    Sto impazzendooooooooooo ahahahahahah

    Basta!:D

    RispondiElimina
  5. Io mi chiedo se ci si nasca, pirla, o se ci si diventi...

    RispondiElimina
  6. per me pirla ci si nasce e ci si cresce, tutto sta nel 'sentirsi' pirla, che si tratti di pirlaggine o pirlitudine poi fa poca differenza, e la ricerca non ha ancora trovato un metodo per ovviare a questo problema in continua espansione..

    speriamo nella provvidenza!

    RispondiElimina
  7. Guernica: ti prego no, questo blog non ti ha fatto niente, perch[ vuoi sterminarlo ? :)

    andrea: diciamo che ci vuole predisposizione ma se non ti applichi si rischia di dilapidare questo patrimonio genetico

    davide: ecco io alla tua età ero veramente pirla, tu no, quindi non cercare di appropriarti di titoli che non ti spettano, egocentrico che non sei altro :)

    RispondiElimina
  8. se rido.. sempre sstata pirlissima, io.. :)

    RispondiElimina
  9. Ed io che speravo ci fossero margini di miglioramento...

    RispondiElimina
  10. il pirla non si crea né si distrugge ma si trasforma e si conserva?

    RispondiElimina
  11. Il pirla é un modo di essere.

    RispondiElimina
  12. cielo: il pirla piu' che altro si (auto)distrugge e piu' che conservarsi deperisce

    linda: che ne dici di una nuova linea pirla life-style?

    RispondiElimina
  13. ACCIDENTI! NON PUOI RALLENTARE UN Pò CON I POST?! HO APPENA FINITO DI LEGGERMI TUTTI QUELLI SENZA STILE, ORA SCENDO CHE IL CAMINO MI CHIAMA...RALLENTA O NON RIUSCIRò A RAGGIUNGERTI...UHM...RICHIESTA DECISAMENTE EGOISTICA, NO NO, VAI TRANQUILLO,CONTINUA PURE, ACCELERERò IO. dOMANI PERò.
    PURE QUESTO QUI SOPRA,DOMANI! (in compenso le foto mi fanno morire dal ridere! me lo fai o no sto fumetto settimanale da acquistare in edicola!?!??!)

    RispondiElimina