mercoledì 24 febbraio 2010

Quando non esisteva nulla

Quando ero piccolo, se fosse esistita internet, la luce bluastra che nel buio della mia camera a tardissima sera avrei intravisto provenire dalla sala dove stava mio padre ancora sveglio, sarebbe stata quella del computer e non quella della tv. Se quando ero piccolo fosse esistito il cellulare, avrei visto mio padre consultarlo compulsivamente, combattere con il suo pollicione con il T9 e avrei visto la sua maschera tesa sciogliersi in un sorriso ricevendo una chiamata mentre si allontava leggero con una mano in tasca per poi tornare a chiamata terminata con una faccia diversa e alla domanda: "chi era papà?" rispondere: "nessuno".

23 commenti:

  1. ...se quando ero piccolo fossero esistite tutte queste cose (ed altre, tipo blackberry, ecc.), mio padre avrebbe vissuto la stessa vita di merda che vivo io...

    RispondiElimina
  2. ecco mi mancavi solo tu e il tuo chiodo fisso

    RispondiElimina
  3. La tecnologia è un invisibile tiranno che porta i suoi effetti distruttivi nei più profondi recessi della psiche, più di quanto possano fare i denti a sciabola della tigre o dell'orso.

    Marshall McLuhan

    RispondiElimina
  4. si stava meglio quando si stava peggio

    RispondiElimina
  5. se tuo padre fosse stato sveglio davanti allo schermo di un computer invece che a quello della tv non credo che molto sarebbe cambiato... insomma ogni generazione ha avuto le sue puttanate piene di lati negativi a prescindere, credo, dal mezzo. forse il fatto è che oggi viviamo in una condizione di controllo permanente, ma perchè noi ci vogliamo circondare di tutto questo. in soldoni, la tecnologia va avanti ma sta a noi non farci mettere sotto. noi che siamo giovani dentro [e non solo anagraficamente] possiamo donare a questo decennio qualcosa di meglio di un lettore dvd o dell'i-phone.

    RispondiElimina
  6. la strega: e allora che ci facciamo io e te qua?
    bionda: peggio di adesso non si può stare.. almeno fino a domani
    davide: intendi l'IPAD? :)
    stressa: nessuno, stressa, nessuno :)

    RispondiElimina
  7. lastrega: l'ironia è un cancro, è il modo che hanno le persone poco coraggiose per non affrontare le cose e cambiarle, apparendo oltretutto paradossalmente intelligenti

    RispondiElimina
  8. come si fa, con queste tresche internettiane?

    RispondiElimina
  9. credi sarebbe cambiato qualcosa?

    RispondiElimina
  10. andrea: ma che ne so, io non mi accorgo mai di nulla e qua si danno tutti un gran da fare

    lilith: sei una che va al punto eh? probabilmente nulla :)

    RispondiElimina
  11. ma sì guarda c'ho un'ingenuità disarmante

    RispondiElimina
  12. Gary, io adoro...andare al punto ;)

    RispondiElimina
  13. Ma stare davanti ad un computer, permetteremo, e decisamente meglio che stare davanti ad una tv. E la tecnologia non va demonizzata così... E' la classica vecchia storia degli apocalittici e integrati... Se uno fa una vita di merda non e certo colpa del telefonino...

    RispondiElimina
  14. lilith: che caldo che fa oggi .. :)
    Mafalda: adesso mi racconti la storia degli apocalittici integrati :)

    RispondiElimina
  15. Gli apocalittici intendevo quelli che oddio dove andremo a finire - gli integrati quelli che ai nuovi mezzi nn solo ci si adattano ma credono anche nelle loro potenzialità espressive... Eco magari intendeva una cosa un Po diversa..io intendevo questo... Se nn s'era capito io mi metto tra gli integrati;)

    RispondiElimina
  16. ah ok, diciamo allora che io sono un mezzo integrato, comunque il senso del post non era contrario alla tecnologia, voleva solo spiegare come forse si sarebbe comportato chi non ce l'aveva a disposizione se avesso potuto averla

    RispondiElimina
  17. Io ad esempio mi domando spesso come facessero a lavare tutto a mano una volta...e con l'acqua fredda, e non si lamentavano, ed erano più felici, che tanto nessuno aveva niente e quando arrivava qualcosa era subito festa!Non che io ci fossi all' epoca...
    Non c' entra niente? Va be', è tipico di me:)

    RispondiElimina
  18. beh sì, con il post precedente volevo proprio dire quello, più si è primitivi e meglio si sta

    RispondiElimina
  19. si perdonami gary cooperrimo... ma mi riferivo ai commenti un po catastrofisti che seguivano il post....
    per quanto riguarda il "si stava meglio prima" non ne sarei così sicura. L'importante è mantenersi primitivi nell'animo, non farsi viziare da bisogni inutili, ma la tecnologia non può essere che d'aiuto. Certo l'uso che se ne fa dipende dal grado di consapevolezza...insoma, non scambierei il mezzo per il contenuto....

    RispondiElimina
  20. mafalda: sei saggia mafalda, condivido in pieno, anche se noi siamo un campione della popolazione piuttosto poco rappresentativo visto che se stiamo qua evidentemente qualcosa ne traiamo

    RispondiElimina