martedì 9 agosto 2011

Turbo

La città svuotata sembra un enorme autodromo; l'automobilista si sente finalmente liberato dalla frustrante ostruzione costituita dagli altri automobilisti e può finalmente eiacularsi in tutta libertà sugli enormi stradoni alberati; la velocità media delle auto è Mach2 e diventa difficile portare a casa la pelle. Passata al setaccio delle ferie la popolazione cittadina altera le sue proporzioni e la quantità di persone che vivono ai margini della società assume percentuali consistenti rendendo visibili gli invisibili. La qualità e la quantità delle menomazioni fisiche che i mendicanti esibiscono ai semafori rivaleggia con i livelli che solo a Delhi avevo visto ma in virtù delle velocità prima citate degli automobilisti e delle minori code ai semafori, l'impresa dei suddetti disperati si traduce nel solo riuscire a scansarsi in tempo e a evitare la forza d'urto dello spostamento d'aria causato dai bolidi grigio metallizzato. I superstiti "regolari" invece si aggirano con l'aria vagamente solidale da "day after" o fiera da "io faccio le ferie intelligenti" e gli uomini e le donne si guardano con aria famelica come di chi si sente chiamato al dovere di ripopolare la città desertificata o quantomeno di scacciare la noia e la solitudine. Si ha l'impressione che se si conosce qualcuno rimasto in città, sia facilissimo incontrarlo per caso; io invece non ti incontro e oscillando tra la tesi e antitesi di Battisti ("cerca di evitare tutti i posti che frequento e che conosci anche tu, nasce l'esigenza di sfuggirsi per non ferirsi di più" e: "è troppo grande la città per due come noi non sperano però si stan cercando") tutt'al più rischio di incontrare qualche vecchio compagno di scuola che mi costringe ad un nefasto e inutile tuffo nel passato. Tutta mia la città, potrei percorrerla in lungo e in largo in pochi minuti se solo sapessi dove cazzo andare e se non trovassi tutto chiuso.

15 commenti:

  1. Levami una curiosità... ma come ci si eiacula (non so pronunciarlo tra l'altro...) in tutta libertà sugli enormi stradoni alberati?

    RispondiElimina
  2. e come faccio a spiegartelo, sono sensazioni da masculo .. (e come lo pronunci invece, di grazia ?)

    RispondiElimina
  3. Bé, guarda che se si tratta di godere della guida capita anche a me, ho un'erezione tutte le volte che percorro da sola un certo tipo di strade...
    E poi che sfiga... non poter anche noi eIaculare... (EaC... eIaU... Si, lo pronuncio male... uso sinonimi!)

    RispondiElimina
  4. non è tanto il piacere della guida ma la liberazione che segue ad un'ondata che monta e che non trova sfogo e quando lo trova corre gudurioso a più non posso (sinonimi tipo? :o)

    RispondiElimina
  5. Bé... Sembra abbastanza universale come sensazione, oddio, a me pare di capirla...
    (Bé, dipende molto dalla situazione, Ehm... ci sono i termini noti... oppure anche metafore... ma credo in generale di apprezzare il termine di più quando è scritto, ci sono certe cose che dette dal vivo risultano ridicole, o troppo tecniche, o superflue persino. No? Quindi il mio problema è risolto :)

    RispondiElimina
  6. a parte che me pare di leggere dei commenti che più che parlare di strade citadine parlano di cose hard, nel caso incontratevi per strada, comunque io giro per Roma per lavoro sti giorni e non sai che goduria ( appunto) poter fare l'eur senza file interminabili..la cosa che mi lascia un po così è: chi vorresti incontrare che ti manca? Mi spiace un tantino saperti girare solo per Torino nella speranza di incontrare un viso che ti fa piacere vedere e non il vecchio compagno che ti angoscia. Se solo potessi mi farei trovare dietro l'angolo, e poi un bel gelato insieme..

    RispondiElimina
  7. A me invece in giro mi pare di leggere dei commenti di femminucce che appena sentono certe robe subito pensano a chi vuole farsi chi, come e quando...
    Mamm' ro' Carmine e come state!

    Che si sappia, per tutti, io sono un'asessuata frigida, acida come poche!
    (che così si evitano le rotture di palle)

    RispondiElimina
  8. per non parlare delle code di minori ai semafori,
    invece.

    RispondiElimina
  9. Ho aperto un nuovo blog di cinema dove ognuno può collaborare scrivendo "recensioni", passa se ti va: http://onewordaboutcinema.blogspot.com/

    A presto!

    RispondiElimina
  10. davide: qua non ce ne sono, l'ultima novità è l'uomo statua

    RispondiElimina
  11. hei hei hei che non mi caghi ok, ma almeno da un occhiata e se ti piace pubblicizzami...

    http://www.lab.leica-camera.it/jspleica/scheda.jsp?n=5333&v=1

    RispondiElimina
  12. Uffa, anche tu basta blog? C'è proprio grossa moria.

    RispondiElimina
  13. pepper: per ora ci sono ancora, sono più di là (http://senzastile.blogspot.com) che di qua ma ci sono ancora

    RispondiElimina
  14. I have a Blogger blog which is connected to my personal website.
    The exact blog is linked off of the homepage. I would like to know
    if there's a widget or something which I could put together my website's homepage that will show my latest blog posts.
    Not the whole post, but maybe just the headline as well as a link to visit my blog.
    .

    Here is my blog ... paginasamarillas-atl.com

    RispondiElimina